Santa Barbara DayDream

Pubblicato il Pubblicato in Santa Barbara, Viaggi, America

Santa Barbara è stato il nostro pied-à-terre per andare oltre ogni immaginazione e non solo. Vi spiego meglio.

Dopo un viaggio lungo la costa californiana durato 9-10 ore circa, siamo sprofondati in un sonno devastante al Lemon Tree di Santa Barbara. Il viaggio è lungo per cui vi consigliamo di organizzarvi con un pranzo a sacco, della frutta e non dimenticate mai di portare con voi dell’acqua da bere.

A Santa Barbara ci siamo fermati per non più di due notti, non perchè la città non meritasse, ma perché come sapete dai precedenti post si tratta di una delle tappe di un lungo viaggio per cui l’approccio scelto è stato quello di un’immersione profonda e circoscritta a determinate mete.  Inoltre la sua posizione è strategica: vicino a Disneyland, Santa Monica e non così distante da Los Angeles.

Il primo giorno lo abbiamo usato per visitare Disneyland. Era un accordo preso già prima di partire. Non me lo sarei persa per nulla al mondo. Se vi apprestate a seguire l’itinerario del nostro post vi raccomandiamo sempre di essere mattinieri. Soprattutto nei giorni festivi il traffico è estenuante così anche le file all’entrata dei parchi. Se potete acquistate il biglietto direttamente dal sito della Disney, accertatevi di poter stampare il biglietto. Noi abbiamo voluto rischiare e abbiamo preferito comprare in loco, inoltre c’è andata bene anche per la fila, due minuti dopo si è scatenato l’inferno, con un’ondata di vacanzieri americani. Famiglie numerose e felici pronte a provare qualsiasi attrazione e a mangiare qualunque leccornia, costi quel che costi, nel vero senso dei dollari 🙂 

Sulle diverse guide inoltre troverete anche il Dyney’s California Adventure. Questo è un parco molto più recente e ci sono spesso anche lavori in corso. Considerate anche che il Dysneland Park è invece il primo parco Disney in assoluto. Stiamo parlando di un pezzo di storia. Dunque a voi la scelta. Per quanto riguarda noi non abbiamo avuto dubbi e abbiamo preferito Dysneland perché è il primo in assoluto. Non ho neanche mai voluto visitare Dysneland Paris se prima non avessi visto il primo, l’originale, l’intramontabile.  Per cui con 105 $ di biglietto a testa, 25 $ di parcheggio  in un attimo siamo ritornati bambini…ma questa è un’altra storia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *